Raduno Formativo Arbitri di Eccellenza a Custonaci (Trapani)

raduno-eccellenza-gennaio-2017 (1)

Da sx: Battiato, Il Presidente Raciti, Mirabella, Arcidiacono

A Custonaci, in provincia di Trapani, nella struttura del Villa Zina Park Hotel, il raduno formativo per gli arbitri di Eccellenza

“Sarà uno stage intenso e impegnativo – ha subito dichiarato il presidente Michele Cavarretta – perché approfondiremo non solo gli aspetti tecnici ma anche quelli comportamentali, per affrontare al meglio la parte conclusiva dei campionati”. Appena arrivati, i 31 arbitri sono stati sottoposti ai test atletici, nei campi messi a disposizione della struttura, sotto il controllo del referente atletico Alberto Piazza, del referente medico Salvatore Salamone e dei componenti della Commissione Regionale, che hanno avuto modo di constatare la preparazione degli arbitri. Dopo il saluto ai partecipanti, interessanti sono stati gli interventi del procuratore della Commissione Disciplina Regionale, Giuseppe Giaimo, che ha puntato l’attenzione sull’uso dei Social, invitando tutti all’utilizzo prudente di questi strumenti per evitare spiacevoli conseguenze, e del presidente della Corte Sportiva d’Appello Territoriale – Tribunale Federale Territoriale della FIGC, Ludovico La Grutta, che si è soffermato sulla corretta redazione del referto di gara, evitando omissioni di episodi dentro e fuori il campo di gioco. A seguire, i quiz interattivi seguiti dal componente del Settore Tecnico Vincenzo Zampardi e Giombattista Vetri, del modulo Mentor-Talent Program UEFA Convention, e la relativa correzione. Presenti anche i presidenti di sezione siciliani che hanno voluto seguire i propri ragazzi. Gli arbitri acesi presenti al raduno erano: Fabrizio Arcidiacono, Marco Mirabella e Salvatore Battiato.

FacebookTwitterGoogle+Condividi

I 50 anni di appartenenza all’AIA di Salvatore Bittichesu

rto-16-12-2016-bittichesu (5)L’ultima riunione tecnica del 2016, tenutasi il 16 dicembre, è stata interamente dedicata ai festeggiamenti per i 50 anni di appartenenza all’Associazione Italiana Arbitri dell’arbitro benemerito Salvatore Bittichesu.
Il presidente Giuseppe Raciti ha consegnato la pergamena ricordo dell’AIA ad un emozionato Salvatore, accompagnato per l’occasione dalla consorte.

Salvatore Bittichesu, originario della Sardegna, ha ripercorso le principali tappe della propria carriera di arbitro e di dirigente, un’avventura che negli anni, complice il lavoro nelle Ferrovie dello Stato, lo ha portato nelle zone più recondite d’Italia, dal Piemonte alla Sicilia, attraverso quattro differenti sezioni, sempre da protagonista ed ai massimi livelli, conscio del proprio valore e di quel pizzico di fortuna che, in carriera, talvolta mancò. Al termine del suo breve ma appassionante discorso di ringraziamento la platea degli associati ha riservato a Salvatore un sincero e caloroso applauso, degno tributo di una carriera interamente dedicata alla crescita dei valori di cui la nostra Associazione si fa da sempre portatrice.

Successivamente l’occasione è stata quanto mai propizia per scambiarsi gli auguri natalizi, assaporare insieme un buon panettone e brindare anticipatamente al nuovo anno ormai prossimo, dandosi appuntamento alla prima riunione tecnica del 2017, fissata per venerdì 13 gennaio alle ore 20:00.

Incontro con il componente CAN-D Maurizio Ciampi

di Nunzio Leone

visita-ciampi-18-11-2016 (5)

Nei locali della Sezione AIA di via Veneto, la riunione tecnica plenaria per gli associati, con gradito ospite, il componente della CAN D, Maurizio Ciampi, della Sezione di Roma 1.
 
A prendere per primo la parola è stato il Presidente della Sezione acese, Giuseppe Raciti, che prima ha salutato e presentato alla platea l’ospite, e dopo presentato gli associati appartenenti nei ruoli nazionali, sia osservatori che arbitri ed assistenti, ringraziando tutti gli associati per la presenza massiccia, a sottolineare l’importanza della serata ed a trarre i benefici con l’ascolto e l’attenzione.
Ciampi, con un curriculum di tutto rispetto nella carriera arbitrale, è arrivato alla massima serie, durante la riunione, in funzione didattica, ha fatto proiettare dei filmati su alcuni episodi accaduti in gare di Serie D, commentando ogni singolo episodio insieme alla nutrita platea.
Al termine, il Presidente Raciti ha omaggiato Ciampi con un bel piatto in ceramica che riproduce lo stemma sezionale. La serata è poi proseguita presso un rinomato locale acese.
Gli associati sono rimasti entusiasti della riunione, testimoniata a fine riunione dall’applauso caloroso a Ciampi che, con la sua bravura, ha reso partecipi tutti.

Alla riunione erano anche presenti il componente della CAN D Salvatore Marano, i Vice Presidenti Giuseppe Bella ed Adriano Angelo Spina, nonché il Segretario Nunzio Manusè.


Al via il Corso per Arbitri di Calcio – S.S. 2016-2017

avvio-corso-arbitri-benvenutoMercoledì 16 novembre alle ore 18:00, presso la sala riunioni della Sezione di Acireale, ha avuto inizio il “Corso per Arbitri di Calcio” per la stagione sportiva 2016/2017.
Erano presenti circa 30 aspiranti arbitri di ambedue i sessi, che hanno seguito e partecipato con vivo interesse a questo primo incontro conoscitivo. Ad accogliere i ragazzi il Presidente Giuseppe Raciti e il Vice Giuseppe Bella, i quali hanno introdotto i ragazzi nel delicato mondo arbitrale.
Dopo le presentazioni iniziali, si è subito entrati nel vivo dell’attività, evidenziando la natura, la struttura e gli scopi dell’Associazione Italiana Arbitri. In seguito il Presidente Raciti ha illustrato i contenuti e l’organizzazione del corso.

Erano altresì presenti all’incontro alcuni consiglieri e associati acesi, quali: Rosario D’Anna, Domenico D’Arrigo, Mario Giuffrida, Mariano Previtera, Orazio Raciti ed Angelo Adriano Spina.

Si attendono ampi e positivi riscontri derivanti dalla preparazione tecnica dei futuri arbitri, frutto della formazione continua, aspetti sul quale il Presidente Raciti pone l’accento, al fine di costantemente consolidare l’attività arbitrale sul territorio.

Per favorire la più ampia partecipazione degli aspiranti arbitri, provenienti dalle varie zone dell’hinterland acese, si terranno incontri aggiuntivi presso i poli di Giarre e Giardini Naxos.

Il corso si articolerà nei mesi di novembre e dicembre; gli incontri si terranno di norma ogni martedì e giovedì alle ore 18:00 presso i locali sezionali di via Veneto n° 10.

avvio-corso-arbitri-2016-2017

Il gruppo frequentante presso la sede di Acireale

avvio-corso-arbitri-2016-2017_giarre

Il gruppo frequentante presso l’Istituto Agrario di Giarre

L’incontro con il prof. Rosario Cannavò

di Nunzio Leone

prof-rosario-cannavoSi è svolta nel salone della sezione AIA di Acireale, venerdì 4 novembre, la riunione tecnica per gli associati della sezione acese. Gradito ospite il prof. Rosario Cannavò che ha tenuto l’incontro, soffermandosi sulla preparazione atletica, fondamentale per un arbitro di qualsiasi categoria, che deve dirigere le partite.

Prima di prendere la parola il prof. Cannavò, il presidente Giuseppe Raciti ha presentato il relatore alla platea, conosciuto da quasi tutti, tranne dai giovani arbitri. Raciti ha detto: «La conoscenza personale del prof. Cannavò e con la nostra sezione AIA di Acireale, risale dagli anni ‘80, quando presso la struttura del Collegio Pennisi si allenava la squadra di atletica leggera e la nostra sezione, senza nessuna guida specifica, nella migliore teoria dei fai da te. Successivamente è nata una stretta collaborazione con l’insegnante e i suoi consigli sono stati utili per la crescita dal punto di vista atletico degli arbitri». Il prof. Cannavò, dopo gli anni ‘90 è stato nominato responsabile del polo di allenamento stadio Tupparello di Acireale, che riveste tuttora nella vicina sede di Catania. Nel suo curriculum, il prof. Cannavò è stato campione regionale di salto in alto e, successivamente, responsabile regionale della FIDAL (Federazione Italiana di Atletica Leggera).

Prossima RTO 18 Novembre 2016 – Il Componente CAN-D Maurizio Ciampi ospite della Sezione AIA di Acireale

In occasione della prossima riunione tecnica obbligatoria di venerdì 18 novembre alle ore 20:00, la sezione arbitri di Acireale avrà il piacere di ospitare nei propri locali il Componente della CAN-D Maurizio Ciampi (Sez. Roma 1).

Il Componente CAN-D Maurizio Ciampi

Il Componente CAN-D Maurizio Ciampi

Di seguito un breve curriculum arbitrale.

Appartenente alla sezione AIA di Roma 1, dopo aver diretto 53 partite in serie C1 nei quattro anni di permanenza alla CAN-C (compresa la finale play-off del 2005 tra Mantova e Pavia), nel 2005 viene promosso nella massima categoria. L’esordio in Serie A risale all’8 gennaio 2006, quando diresse il successo interno del Chievo Verona sul Lecce (3-1 al fischio finale).
Il 3 luglio 2010, con la scissione della CAN-A/B in CAN-A e CAN-B, viene inserito nell’organico della CAN-B.
Nel corso della stagione si distingue come uno dei migliori elementi dell’organico, raggiungendo lo storico traguardo delle 100 gare in serie B e chiudendo l’annata dirigendo Milan-Cagliari a San Siro, davanti a 80.000 spettatori che festeggiavano lo scudetto del Milan.
Nel giugno 2012 è designato dalla CAN-B per dirigere la partita di ritorno del playout, tra Empoli e Vicenza.
Nel maggio 2013 è designato per la semifinale di andata dei play-off per l’accesso in serie A, tra Brescia e Livorno.
Al termine della stagione 2013/2014, vanta 20 presenze in serie A.
Il 2 luglio 2014 viene resa nota la sua dismissione dalla CAN-B per limiti di permanenza nel ruolo, e viene inserito fra i componenti della CAN-D, ruolo che a tutt’oggi ricopre.

ae_maurizio_ciampi

Maurizio Ciampi in tenuta arbitrale

Il raduno preparatorio alla stagione sportiva

di Nunzio Leone

Foto di gruppo dei partecipanti al raduno preparatorio alla stagione sportiva

Venerdì 30 settembre e sabato 1 ottobre scorso, si è svolto presso la struttura alberghiera “Hotel Biancaneve” di Nicolosi, paese alle pendici dell’Etna, l’ormai consueto raduno di inizio anno, per arbitri e osservatori a disposizione dell’Organo Tecnico Sezionale. Sono stati due giorni di lavoro intensi, in cui i giovani associati hanno sostenuto, nel campo sportivo comunale di Pedara, le prove atletiche; successivamente i direttori di gara si sono spostati in hotel, a Nicolosi, dove sono stati somministrati i quiz tecnici a cura dell’Organo Tecnico Sezionale, superati brillantemente.

Venticinque arbitri meritevoli ed in prospettiva, per la loro giovane età, per essere proposti per il passaggio a livello OTR (Organo Tecnico Regionale), hanno preso parte al raduno, dove sono stati sottoposti a valutazioni di carattere regolamentare, così come nella preparazione atletica. Per l’occasione è stato invitato al raduno il componente del Settore Tecnico “Area formazione”, Calogero Drago, della Sezione di Agrigento, che nel suo intervento, si è soffermato sulle nuove modifiche del regolamento della nuova stagione.
Gli osservatori arbitrali, invece, hanno partecipato alla riunione in cui si è parlato della Circolare n. 1 ed effettuato i test sul regolamento.

Un raduno proficuo per gli associati della Sezione acese, sia di aggiornamento che di perfezionamento, organizzato dal Presidente Giuseppe Raciti, aiutato da tutto il Consiglio Direttivo, specialmente dal Vice Presidente vicario Giuseppe Bella, dal Vice Presidente Adriano Angelo Spina, dal Presidente onorario Filadelfo Grasso e dai suoi stretti collaboratori Nunzio Manusè, Segretario, e Mariano Previtera, Responsabile area tecnica Calcio a 5.
Durante le due giornate è intervenuto anche il componente della CAN D Salvatore Marano e il componente del CRA Sicilia Armando Salvaggio di Agrigento. Infine anche gli arbitri di ruolo OTS, non proponibili, hanno effettuato i test atletici nella giornata di lunedì 25 settembre presso la struttura sportiva comunale di Aci San Filippo.


Corso Arbitri 2016-2017

corso-arbitriLa Sezione Arbitri di Acireale istituisce per l’anno 2016-2017 un Corso per Arbitri di Calcio, con inizio nel mese di ottobre 2016.

A tale corso possono partecipare tutti i cittadini italiani di sesso maschile e femminile che abbiano compiuto il 15° anno di età e non compiuto il 35° anno all’inizio del corso (per i minori di anni 18 è necessaria la dichiarazione di assenso da parte di entrambi i genitori) attraverso la compilazione del mod. unico.

Il corso sarà articolato in due incontri settimanali (ore serali) della durata di circa due ore ciascuno per circa due mesi, nei giorni di MARTEDI e GIOVEDI.

Al termine del corso, dopo aver superato un breve esame e dopo la certificazione d’idoneità alle attività agonistiche, sarà consegnata la tessera federale che consentirà l’ingresso gratuito in tutti gli stadi d’Italia e la divisa arbitrale per dirigere le gare.
Per gli studenti di Scuola Superiore, l’acquisizione della qualifica di “Arbitro” e fattiva attività, potrà essere valutata a discrezione dei singoli Istituti come credito formativo.

Tutti coloro che intendono partecipare, devono presentare domanda scritta alla segreteria della sezione, presso la sede di Acireale di via Veneto n. 10 oppure tramite e-mail all’indirizzo acireale@aia-figc.it

Nella domanda da compilare attraverso un modello prestampato dovranno essere indicati i seguenti dati:
– e-mail obbligatoria;
– codice fiscale (da presentare in fotocopia);
– nome e cognome;
– data e luogo di nascita;
– professione e titolo di studio;
– indirizzo completo, cap e numero telefonico.

Documenti da allegare:
– Certificato medico per attività agonistica con dicitura “Arbitro di Calcio”.
– Copia della carta d’identità e se minore anche quella di uno dei genitori.

———

Documentazione scaricabile:

Domanda_ iscrizione_corso_Arbitri_maggiorenni

Domanda_ iscrizione_corso_Arbitri_minorenni

Lettera ai Dirigenti Scolastici – Corso Arbitri

Protocollo d’intesa MIUR AIA

Volantino Corso Arbitri Acireale

La Sezione AIA di Acireale alla “Fiera dello Jonio”

di Nunzio Leone

foto_gruppo_stand_fiera_2016_1

Foto di gruppo della Sezione AIA di Acireale presso lo stand della “Fiera dello Jonio”

Si è svolto da venerdì 9 a lunedì 12 settembre, tra la parte bassa di Corso Umberto e la parte bassa di Corso Savoia ad Acireale la tradizionale “Fiera dello Jonio”, vetrina dell’agroalimentare e dell’artigianato siciliano di qualità. La fiera era aperta tutti i giorni dalle ore 17:00 alle 24:00, mentre la domenica anche con orario 10:00-13:00. Sono stati numerosi gli stand degli espositori presenti nei quattro giorni nella cittadina acese, che ha registrato la presenza di un numeroso pubblico.

Quest’anno la sezione arbitri di Acireale, capitanata dal neo presidente Giuseppe Raciti, ha partecipato per la prima volta alla “Fiera dello Jonio”, con la presenza di uno stand, posizionato nella parte bassa di Corso Savoia (nei pressi della zona di Piazza Porta Gusmana), iniziativa resa possibile realizzarla anche per la massiccia partecipazione di diversi associati, che ha suscitato l’interesse da parte dei numerosi visitatori. Divise arbitrali storiche e attuali, gagliardetti, bandierine degli assistenti hanno pubblicizzato la sezione arbitri di Acireale, che si appresta ad intraprendere l’imminente stagione agonistica, all’insegna della professionalità e della massima serietà, che da sempre la contraddistingue. Erano presenti oltre al presidente Giuseppe Raciti, il componente nazionale Rosario D’Anna, il componente nazionale della rivista “L’Arbitro” Rodolfo Puglisi, il componente della CAN-D Salvatore Marano, il vice presidente Giuseppe Bella, il segretario Nunzio Manusè, i consiglieri Giovanni Greco, Mario Giuffrida, Orazio Raciti, e gli arbitri in attività Pierluigi Polignano, Angelo Gulisano, Cristina Raciti.

Il presidente Giuseppe Raciti della sezione AIA di Acireale, tiene a precisare: «Lo scopo principale di detta lodevole iniziativa, è innanzitutto di fare conoscere ancora meglio alle istituzioni locali la nostra associazione e l’attività che svolgiamo nel sociale e, soprattutto, sfruttare l’occasione per sponsorizzare e divulgare il reclutamento dei futuri giovani arbitri».

Intitolato all’arbitro Giovanni Spina un campo di Calcio a 5

di Nunzio Leone

intitolazione_campo_spina_1Un nuovo campo sportivo, con annessa struttura ricettiva è sorta per poter permettere a tanti giovani di giocare. Il campo è intitolato a Giovanni Spina, arbitro, tragicamente scomparso nel 2012 in seguito ad un incidente stradale lungo la litoranea di Acireale. La bella struttura sportiva si trova tra le frazioni della Città di Acireale di Guardia e di Pozzillo Superiore.

La celebrazione di inaugurazione dell’impianto sportivo è stata effettuata nella giornata del 16 agosto, giorno in cui Giovanni avrebbe compiuto il suo 21° compleanno. Presenti i familiari di Giovanni, il papà Rosario, la mamma e le sorelle, che hanno voluto ricordare la passione del loro figlio e l’orgoglio di essere arbitro di calcio. Giovanni era un giovane che amava il calcio ed era contestualmente un esempio per i suoi coetanei. La Sezione di Acireale non poteva non essere presente con i suoi massimi rappresentanti, ad iniziare dal componente del Comitato nazionale dell’AIA Rosario D’Anna, dal Presidente onorario Filadelfo Grasso, dal componente CAN D Salvatore Marano e dal coordinatore della rivista “l’Arbitro” Rodolfo Puglisi. Assente perché fuori sede il Presidente Giuseppe Raciti.

Alla cerimonia di inaugurazione, condotta da Marinella Arcidiacono, erano presenti per l’Amministrazione della Città di Acireale il Vice Sindaco Nando Ardita (arbitro) e l’Assessore allo Sport Giuseppe Sardo. La struttura sportiva è stata benedetta da don Mario Camera, Parroco della Chiesa San Giovanni Nepomuceno di Stazzo.
Un mini quadrangolare tra alcune formazioni delle frazioni circostanti, arbitrato dai giovani colleghi Cristina Raciti, Giovanni Barbagallo ed Alessio Marino, ha inaugurato il terreno di gioco.
Il campo sportivo è stato dato in affido, senza scopo di lucro, alla società Stella Maris, che consentirà ai giovani di poter giocare a Calcio a 5, con l’obiettivo primario di sottrarli dalle brutte tentazioni e dei pericoli quotidiani facendoli crescere con sani valori. Come quelli dell’arbitro Giovanni Spina.